25835PDF

La casa di Saturno e gli orti di Opi nella Valle di Comino

€2,99

No Rating

Descrizione prodotto

Un viaggio alla scoperta della cultura e delle tradizioni meditarrenee,greco-romane che ancora rimangono e che vengono rinnovate in una nuova visione del XXI secolo, in maniera da costituire una comunità di persone unite da affinità spirituali e da valori condivisi, costruendo così una rete sociale fondata su un nuovo Umanesimo ecosistemico fondato sul confronto e sulla partecipazione culturale, scientifica, imprenditoriale, artistica, artigianale, enogastronomica e turistica.
La leggenda narra che Saturno, per fuggire dall’ira di Giove si nascose nel basso Lazio e fondò 5 città fortificate da grandi mura megalitiche poligonali (formate da macigni così grandi che solo i giganti Ciclopi potevano essere in grado di costruirle) contraddistinte dall’iniziale della lettera A: Alatri, Anagni, Arpino, Atina e Ferentino (detta anche Antino).
Le leggende spesso raccontano di storie perdute nei tempi e rendono mito ciò che è effettivamente avvenuto nella realtà, ponendolo su un piano magico, alcune volte onirico.
La tesi dell’Autore è che la leggenda di Saturno come fondatore delle 5 città racconti, a livello mitologico, l’importanza, la ricchezza e e la potenza che queste città hanno avuto nell’epoca romana e ne decreti l’importanza collegando la loro nascita a un dio dell’epoca greco-romana.
Il libro accompagna il lettore in un viaggio fantastico alla scoperta delle bellezze antiche della Valle di Comino, per portarlo a cogliere il significato simbolico del mito e della leggenda, che ancora oggi possono rivivere e far rivivere l’età dell’ora che ha vissuto la valle all’epoca dei Romani.

Titolo: La casa di Saturno e gli orti di Opi nella Valle di Comino
Autore: Fausto Presutti;
Editore: I.S.P.E.F.
Formato PDF con Digital watermarking
ISBN: 9788866241522

Recensioni

Nessuna recensione presente ancora, vuoi inviare la tua?

Sii il primo a scrivere una recensione “La casa di Saturno e gli orti di Opi nella Valle di Comino”

*